Fatti

Quotidiano | VicenzaPiù Donna | Categorie: Fatti

L'omicidio di Anna Filomena Barretta a Marano, le indagini dei carabinieri di Vicenza sul marito Angelo Lavarra: più avvincenti di quelle di... Barbara D'Urso

 

Nelle prime ore del mattino di giovedì 29 novembre era stato sottoposto a fermo come indiziato per "omicidio" il metronotte Angelo Lavarra, marito separato - ma convivente - di Anna Filomena Barretta che, lo scorso 20 novembre 2018, dichiarava di averla veniva rinvenuta morta nella propria camera da letto in un appartamento di Marano Vicentino per un colpo d'arma da fuoco alla nuca e che aveva sostenuto che la donna si era suicidata. Oggi il comandante provinciale dei carabinieri di Vicenza, colonnello Alberto Santini, in una dettagliata e affollata conferenza stampa, ha illustrato i vari passi delle indagini che hanno portato, prima, al fermo e, quindi, in base anche ad ulteriori prove, alla odierna convalida, da parte del giudice, della custodia in carcere del probabile omicida.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Fatti

Alessio Villarosa risponde ai soci vittime delle banche e alle... Iene con incontro al Mef con tutte le associazioni e stampa rappresentata da VicenzaPiù: notizie in video senza show tv

È in scrittura una breve nota a supporto, ma, intanto, preferiamo sottoporvi subito il video della nostra intervista esclusiva al sottosegretario al Mef, Alessio Villarosa, video che parla da solo senza show tv mentre abbiamo l'audio completo a supporto del nostro bollino di conferma che quanto dice nella nostra intervista finale l'esponente di governo M5S è "conforme" a quanto concordato oggi (in una fase dell'incontro era presente anche Matteo Salvini) con la cabina di regia al completo (con anche i referenti di don Torta e di Noi che credevamo che ne fanno parte pur avendola finora snobbata chissà perché) di tutte le associazioni dei soci vittime di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca in Lca oltre che delle quattro banche risolte Banca dell'Etruria e del Lazio, CariChietiBanca delle Marche e CaRiFe.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti

YouPol, il Questore di Vicenza Giuseppe Petronzi fa il punto della situazione: "il 74% delle segnalazioni per spaccio di stupefacenti"

 

Il Questore di Vicenza, Giuseppe Petronzi, ha presentato alla stampa i dati relativi ai primi 6 mesi di operatività di YouPol, la App della Polizia di Stato, scaricabile direttamente sullo smartphone da Apple Store e Play Store, che consente di inviare segnalazioni alla sala operativa della Questura, anche in forma anonima, se si è testimone o si è venuto a conoscenza di episodi di bullismo o traffico di stupefacenti.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Associazioni, Fatti

Vicenza 14 novembre 2018, il sindaco Francesco Rucco "di ronda" con la polizia locale mentre Rosini senza divisa pare sonnecchiare...

Dallo sguardo assonnato lo si capisce bene: Cristiano Rosini, il comandante della Polizia locale di Vicenza , ancora e purtroppo anche con la nuova amministrazione nonostante i rilievi del passato arrivati a frotte da cittadini e Tv, sembra appena caduto dal letto, visto che non ha avuto il tempo neanche di mettersi la divisa d'ordinanza e fa una gran fatica a seguire il solerte sindaco Francesco Rucco, che, per stare vicino ai cittadini ma, soprattutto, agli agenti che ogni giorno di mattina perlustrano la zona del centro, fa una sorta di "ronda" mensile insieme a loro per verificare certe segnali di "degrado" intorno a piazza dei Signori.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti

Le volanti... anticrimine. E se i cittadini aiutano... cari criminali #nonstatesereni! Parola di Rosaria Broccoletti, conferma di Cristiano Fiorin, regia di Giuseppe Petronzi

 

Fortemente voluta dal questore Giuseppe Petronzi, che ad agosto ha fortemente riorganizzato i reparti al suo comando, l'accoppiata tra la collaborazione dei cittadini e il coordinamento tra reparti: questa è l'arma in più della Polizia di Stato nella sua azione di repressione ma, soprattutto, di prevenzione a "tranquillizzazione" dei vicentini ci ha raccontato oggi, con un esempio del concorso dei suddetti fattori vincenti, la dr.ssa Rosaria Broccoletti, romana, ex dirigente della Digos di Bolzano e ora a capo dell'Anticrimine.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti

Il ring di Renato Ellero, round 2: "il debito acquistato dagli italiani? Il debito tagliato? Salvini? Boeri? Ma facciamoci una passeggiata...!"

 

Renato Ellero, avvocato, docente universitario e senatore della repubblica con la Lega Nord e poi con la sua Lif, in questo secondo round della sua rubrica "Il ring di Renato Ellero" (il primo ha riguardato "Europa, deficit - pil, ministri, reddito di cittadinanza, galera... ") con la sua solita impudente verve polemica spara alzo zero contro scorciatoie per il rilancio dell'economia e, quindi, dell'Italia come l'acquisto, alla giapponese, di parte del debito pubblico nazionale (oggi ammonta a circa 2.400 miliardi di euro) da parte dei risparmiatori italiani (hanno raccolto nel tempo circa 4.300 miliardi patrimoni immobiliari a parte) o, più radicalmente come l'Argentina), di azzerare o, almeno tagliare il debito. Sentite cosa dice e vedete come lo dice anche conto Salvini, Boeri & c. Tutto negativo? No le strade ci sarebbero....

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti

Giovanni Dalla-Valle e Andrea Arman, dopo un evento pro vittime banche venete scontro legale tra ex amici. Lo psichiatra accusa di tentato omicidio l'avvocato, che non risponde. E don Torta non pacificherebbe

Pubblicato il 15 alle 23.05, aggiornato il 16 alle 9.40. Il 18 settembre scorso veniamo contattati da Giovanni Dalla-Valle, uno psichiatra veneto e indipendentista (avevamo scritto venetista, ma ha precisato di essere "indipendentista", ndr) che da anni esercita a Londra e che si qualifica come direttore della fondazione, appunto indipendentista, Venetian Ambassador, che, leggiamo in numerosi articoli e sul suo sito, è "l'organizzazione internazionale non-profit che promuove l'immagine, il lavoro e gli interessi dei Cittadini Veneti nel Mondo e di chiunque venga in contatto con loro...". Dalla-Valle assurge anche alle cronache del Guardian (ne riferisce da noi Il Giornale di Vicenza) come espressione dell'autonomismo correlato con quello scozzese. 

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Fatti

Il j'accuse: quando diventano bavaglio le azioni legali contro i cronisti. Il caso di Giovanni Coviello

L'avvocato Marco Ellero, legale del direttore di VicenzaPiù, parlando delle vicende del suo assistito lancia un grido d'allarme «che vale per tutte le piccole testate indipendenti» (pubblicato 8 ottobre alle 11.40, aggiornato il 15 alle 9.59)

In questi giorni è ricominciato il processo al tribunale di Vicenza per l'affaire Banca Popolare di Vicenza. La vicenda dell'ex istituto di via Framarin ha avuto svariati rivoli. Tra questi c'è pure quello dei contenziosi giudiziari avviati dall'ex dominus della banca ed ex dominus della Fondazione Roi Gianni Zonin. Giovanni Coviello, direttore del quotidiano berico VicenzaPiù è stato bersagliato proprio dall'ex presidente con una richiesta di danni per i servizi dedicati dalla testata vicentina alla ex popolare. 

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Fatti

Greenpeace ancora in azione a Trissino contro Pfas Miteni e contro "festa" Erika Stefani con politici per monumento vicino

 

Questo pomeriggio, durante l'inaugurazione di un monumento posizionato in prossimità della Miteni di Trissino, climber di Greenpeace - come si legge nella nota e si vede nel video che pubblichiamo - hanno aperto due banner con scritto "Bonifica subito" e "Stop Pfas" sulla facciata di un centro commerciale poco distante. All'inaugurazione del monumento erano presenti il sindaco di Trissino, autorità regionali e il ministro degli Affari Regionali, Erika Stefani.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Fatti

Azione davanti alla Miteni, Greenpeace: l'inquinamento da Pfas è un crimine ambientale

Questa mattina attivisti di Greenpeace - si legge nella nota che pubblichiamo e si vede nel suo video qui mostrato - hanno aperto uno striscione a forma di freccia, indirizzato verso l'ingresso della Miteni, a Trissino, con il messaggio "Crimini ambientali in corso". In contemporanea altri attivisti hanno aperto uno striscione con la scritta "Bonifica subito". La protesta pacifica è avvenuta poche ore prima dell'inaugurazione di un monumento che si terrà a poca distanza rispetto alla Miteni. Evento a cui dovrebbero partecipare istituzioni cittadine, regionali e rappresentanti del governo nazionale.

Continua a leggere
<| |>



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Domenica 28 Ottobre 2018 alle 22:37 da Kaiser
In Aim, è Gianfranco Vivian il nuovo amministratore unico del gruppo: il video della conferenza stampa di Francesco Rucco

Sabato 27 Ottobre 2018 alle 12:57 da zenocarino
In Aim, è Gianfranco Vivian il nuovo amministratore unico del gruppo: il video della conferenza stampa di Francesco Rucco

Giovedi 11 Ottobre 2018 alle 07:02 da kairos
In Pd e civici di csx della città di Vicenza dicono no a Rucco in Provincia. Dure accuse alla dem Luisetto. Le interviste a Spiller, Marchetti, Colombara e Tosetto: "presi in giro"

Giovedi 2 Agosto 2018 alle 16:26 da PaolaFarina
In Il Clan dei Tamimi: un "racconto diverso" sulla vicenda di Ahed Tamini, l'attivista palestinese diciassettenne appena liberata
Rispondo a Germano Raniero dal mio articolo che, come dice Raniero è monco. Me lo hanno fatto notare in tanti, ma scrivere la storia dei Tamimi bisognerebbe farlo a puntate. Chi come Raniero, cerca giustificazioni nell'asset familiare e nell'ambiente di questa attricetta (già protagonista di un documentario), chi si aggrappa "all'occupazione" (occupazione?) ai lager della Cisgiordania, spesso contrapposti ad alberghi a cinque stelle dove dormono i paraculati delle ONG, chi tollera il terrorismo da ritorsione, sappia che spontaneo o da ritorsione, sempre terrorismo è fa sminuire la figura da pacifista a pacifinto, perché non ci può essere pace costruita su fondamenta di terrorismo. Io sto cercando di evidenziare che la promozione di questa stronzetta viene abilmente sovrapposta all’attività terroristica dei compenti della sua famiglia. Detto questo l'attricette eretta a paladina è contestata anche dai palestinesi, perché non rappresenta un'icona di salvatrice della patria, Ahed è un nuovo simbolo difforme della resistenza palestinese,anche per il suo look occidentale, quasi americanizzato, per la sua fisicità e il suo stile di vita (non porta il velo, tocca i maschi…una vera combattente per la causa palestinese non lo farebbe mai, se io, alla mia età toccassi le palle ai militari israeliani finirei in galera e butterebbero via le chiavi...per via dell’età)… Questi atteggiamenti non rappresentano lo stereotipo della bambina palestinese, quanto una figura mediatica di successo (trovo strano che la maggioranza dei giornalisti non si sia posto questo problema), creata ad arte, per arricchire la famiglia che è stata anche foraggiata da Erdogan con regalie varie….e adesso ditelo a Erdogan...tanto non mi mette in prigione, perché le sue galere sono piene di dissidenti, tra il silenzio di questi pacifisti di basso livello.
Gli altri siti del nostro network