Quotidiano | Categorie: Associazioni, Sport vari

Presentata da Otello Dalla Rosa la seconda edizione di AIM Energy Trail in programma domenica 19 febbraio, sulle splendide colline di Malo e di Monte di Malo

Di Giovanni Coviello (Direttore responsabile) Sabato 11 Febbraio alle 16:51 | 0 commenti

Abbiamo presenziato oggi alla conferenza stampa di annuncio della seconda edizione della AIM Energy Ultra e Wild Trail, la manifestazione podistica sulle due distanze di 50 chilometri (dislivello di 2.200 metri) e 15 chilometri (dislivello 600 metri) che si svolgerà domenica 19 febbraio sulle splendide colline di Malo e di Monte di Malo e che è stata presentata dall'Amministratore unico di AIM Energy Otello Dalla Rosa con al fianco i rappresentanti delle due amministrazioni comunali coinvolte e gli organizzatori che hanno ricordato il successo dello scorso anno con oltre 700 iscritti. Giulio Nicetto e Tino Tagliaferro, presidente e vicepresidente del Gruppo sportivo AIM, con Remo Laverda, responsabile tecnico del percorso, hanno infatti illustrato la genesi di questo evento e gli elementi salienti dei due tracciati. Per le informazioni ci affidiamo al puntuale comunicato aziendale, mentre vi proponiamo il video integrale degli interventi iniziali come nostro contributo originale a chi tanto lavora per organizzare dietro le quinte importanti manifestazioni che non hanno vetrine privilegiate.

Il percorso della Aim Energy TrainIl percorso ULTRA. che ha ottenuto la certificazione ITRA e il riconoscimento di gara qualificante UTMB, ci informa, quindi la nota di Aim Energy, partirà e arriverà in via Molinetto a Malo. Quest'anno è stata introdotta la possibilità di iscriversi con la formula a staffetta mista (versione Twin). Partenza fissata per le ore 8.00 con tempo limite di 9 ore. Si prevede che i top runner completino in percorso in circa 4 ore mentre gli ultimi concorrenti transiteranno entro le ore 17.00.
Anche quest'anno il percorso sarà spettacolare, con numerosi tratti di percorrenza in sentieri single track, carrarecce e strade bianche, e si snoderà sui territori comunali di Malo, Monte di Malo. I concorrenti si troveranno ad affrontare un vero e proprio viaggio all'interno dei più bei percorsi del territorio vicentino: belli e conosciuti solo ai pochi! Scorci mozzafiato, natura incontaminata e selvaggia per chilometri e chilometri, saranno solo alcuni dei compagni di giornata dei nostri intrepidi runner. Lungo il tragitto saranno allestiti numerosi ristori.

Il percorso WILD, invece, condivide con la sorella maggiore partenza e arrivo. Lo start è fissato per le ore 10; il tempo massimo per concluderla è di 3 ore. Malgrado i chilometri non siano eccessivi, l'impegno fisico da sostenere sarà comunque rilevante.
Il clou della gara si avrà quando i concorrenti transiteranno verso la chiesetta di San Valentino a Monte Pian. Dai paesaggi idilliaci che caratterizzano la parte centrale gli atleti dovranno quindi far rientro a Malo su un percorso sempre emozionante. Su questo tracciato è previsto un ristoro verso il 7° chilometro.

Anche per questa seconda edizione si conferma determinante l'apporto delle due amministrazioni comunali coinvolte, questa mattina rappresentate dell'assessore Moreno Marsetti per il comune di Malo, e dall'assessore Andrea Mondin per il comune di Monte di Malo.

Aim Energy, una foto dei promotoriNumerose saranno poi le realtà che garantiranno la sicurezza di tutti i partecipanti: è stato predisposto un imponente servizio di sicurezza sanitaria in capo alla Croce Rossa, comitato di Thiene: due ambulanze, un punto sanitario, tre squadre a piedi di tecnici dislocate lungo il percorso nei punti critici, saranno in continuo contatto con la sala operativa dove gli operatori dell'associazione Radioamatori di Thiene coordineranno tutte le forze in campo. Imponente quindi anche il sistema di comunicazione: basti pensare che il dialogo coinvolgerà Croce Rossa, Protezione Civile di Malo, Protezione Civile di Costabissara, Protezione Civile di Schio e Polizia Locale.

Sono poi a disposizione dei runner numerosi locali e servizi alla partenza, primo fra tutti il Centro Giovanile Parrocchiale di Malo che con le sue ampie strutture ospiterà il pasta party finale e, non meno importanti, stanze calde per i concorrenti in eventuale difficoltà, a Priabona, Faedo e Monte di Malo, punti strategici della gara.

Oltre 200 i volontari disposti lungo il percorso e in assistenza, 17 le associazioni coinvolte (tra cui 3 gruppi di Protezione Civile, Croce Rossa di Thiene, Radioamatori di Thiene); più di una trentina i volontari del Gruppo sportivo AIM che hanno percorso quasi 500 chilometri per analizzare e disegnare, passo dopo passo, weekend dopo weekend, il tracciato finale della gara.

Remo Laverda, Andrea Mondin, Otello Dalla Rosa, Moreno Marsetti, Giulio Nicetto e Tino TagliaferroI presenti hanno unanimemente rimarcato l'apporto degli sponsor che hanno creduto a questa avventura. Anzitutto AIM Energy, main sponsor, che sostiene l'evento e che premia, fin dalla partenza tutti gli iscritti, clienti e non clienti, con una speciale sacca a zaino oltre che con una fascia all'arrivo. Hanno creduto a questa seconda edizione, mettendo a disposizione importanti e generosi premi, i seguenti sponsor: Scott, Why Sport, Purosport, Oliviero Toyota, Bassano Distributori, Birra Antoniana, Scalo89, Latterie Vicentine. Un ringraziamento per la speciale collaborazione a Settant8 veste il tuo team di Gino Caretta, AICS e FIDAS.
Il cronometraggio sarà a cura di TDS.
Tutte le informazioni sul sito della gara: http://www.aimtrail.it/
(Nelle foto, da sinistra: Remo Laverda, Andrea Mondin, Otello Dalla Rosa, Moreno Marsetti, Giulio Nicetto e Tino Tagliaferro)


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Mercoledi 13 Settembre alle 12:50 da Luciano Parolin (Luciano)
In Raffaele Colombara con Valter Casarotto denuncia i rischi dell'ex Hotel Europa. E i manager del Tiepolo: "persi Europei under 20 di calcio per degrado di S. Lazzaro!". Che VicenzaPiù mostra da sempre, con Colombara

Mercoledi 30 Agosto alle 14:41 da Kaiser
In Referendum, Poggi: "Zaia teme che i veneti capiscano la truffa"

Mercoledi 23 Agosto alle 17:09 da zenocarino
In La Soprintenza non definisce museo la Basilica Palladiana, ma almeno la Fondazione Roi non dovrà dare più dei 100.000 euro già assegnati alla mostra di Van Gogh: lo dice, ma anche no, Achille Variati
Gli altri siti del nostro network