Quotidiano | Categorie: Politica

Mentre Variati sulla BPVi è morbido come Bulgarini e Possamai, ecco gli appelli al voto per le primarie di Vicenza di Otello Dalla Rosa, Giacomo Possamai e Jacopo Bulraini d'Elci

Di Redazione VicenzaPiù Sabato 2 Dicembre alle 14:45 | 0 commenti

Pubblicato il 30 novembre 2017, aggiornato il 2 dicembre alle 14.45. Se pure ce ne fosse stato bisogno, nelle dichiarazioni di oggi all'assemblea delle associazioni dei soci truffati da BPVi e Veneto Banca, raccolte sotto la sigla CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, organo istituito con la legge 281/1998, confluita nel Codice del consumo decreto legislativo n.206/2005). e di cui a breve pubblicheremo il video integrale e i due interventi chiave del senatore Giorgio Santini, Achille Variati ha ancora una volta confermato sull'argomento Banca Popolare di Vicenza la sua assonanza con i due candidati preferiti, lo sponsorizzato Jacopo Bulgarini d'Elci e il piano B Giacomo Possamai. Da tempo glielo avevamo chiesto, anche per iscritto e sempre senza risposte, se avrebbe fatto costituire il Comune di Vicenza come parte civile nell'eventuale processo contro Gianni Zonin, Giuseppe Zigliotto & c. 

E oggi, dopo la risposta secca, affermativa e spiazzante del terzo incomodo alle primarie Otello dalla Rosain, il candidato più temuto dal centrosinistra che non vuole cambiare, Variati non ha potuto che aprire alla costituzione di parte civile del Comune, titolare di quote e soprattutto rappresentante del comune sentire della città, ma, come dichiarato nel nostro confronto stile Le Iene da Possarini, lo reputa fattibile a rinvio a... giudizio effettuato e neanche si azzarda a farlo preannunciare alle tre sedute iniziali preposte anche alle costituzioni presso il Gip di Vicenza...

Ecco, ora le trascrizioni e i video con i tre messaggi finali dei tre candidati.

Otello Dalla Rosa

Innanzitutto vorrei invitare tutti i cittadini a partecipare domenica 3 dicembre dalle 8 di mattina alle 8 della sera andando a votare alla propria circoscrizione per scegliere il candidato sindaco del centrosinistra. È una cosa importante, è un processo democratico che consente di scegliere la persona che si sente più vicina a sé, alle proprie convinzioni, alle proprie esperienze. Per quanto mi riguarda è stata una bellissima avventura iniziata più di un anno fa con un bel gruppo di persone ed è una delle cose fondamentali che io continuerò a portare avanti. Non sono un uomo solo al comando. Credo nella squadra, credo nel lavoro di gruppo.

Credo moltissimo nelle capacità e nelle competenze delle persone. Credo che un sindaco sia da un lato il rappresentante dell'intera comunità e, in quanto rappresentante dell'intera comunità, debba tutelare tutti indipendentemente dalla loro appartenenza politica ma che sia soprattutto un allenatore e un gestore di persone e di risorse in modo che rendano al massimo per la propria città la nostra bellissima Vicenza.

 

Giacomo Possamai

Penso che questa campagna è stata positiva non solo per i candidati per il centrosinistra ma per la città perché ci ha riportati a discutere di politica, di Futuro e di quello che va fatto per Vicenza. Una bella esperienza. L'invito è davvero, al di là di chi i cittadini vogliono votare, di venire a votare. Il 3 dicembre si vota dalle 8 alle 20 nelle circoscrizioni della città a parte in centro storico, dove si vota al Canneti a ponte degli Angeli, e nella zona 5, dove si vota nell'ex scuola Ghirotti. Io ovviamente vi chiedo di venire a votare e il mio appello al voto nel mio caso è che a Vicenza serve una storia nuova da scrivere e si chiude dopo dieci anni l'esperienza di Achille Variati. Io penso che ci sia il bisogno per questa città di scrivere una storia nuova e di scriverla insieme. A questa città serve una scossa, una spinta, serve l'entusiasmo. Questo entusiasmo ce l'ho, ce l'ho insieme al mio gruppo e alla mia squadra. Vi chiedo di darci fiducia. Buon voto a tutti.

 

Jacopo Bulgarini d'Elci


Sono Jacopo Bulgarini d'Elci. Ho 39 anni, sono l'attuale vice sindaco e mi candido a succedere da Achille Variati. Domenica 3 dicembre con le primarie noi abbiamo l'occasione di fare una scelta che è una scelta importante. Le primarie non appartengono soltanto a un partito, anzi consentono a chiunque,  anche a chi non ha tessere di partito proprio come me che sono indipendente, di andare a votare ed esprimere le proprie scelte. Sarà una scelta importante perché per lappunto scegliamo il successore del sindaco Achille Variati. In questi anni mi sono occupato soprattutto di cultura e di turismo, di alcune cose belle della nostra città che siamo riusciti a rendere più belle, che siamo riusciti a far fruttare, valorizzare e con cui siamo anche riusciti a inventare un'economia sostenibile, un'economia della cultura che nella nostra città c'era poco o non c'era. Adesso quell'esperienza con quella forza, quella capacità che penso di essere riuscito a dimostrare in questi cinque anni voglio provare a metterla al servizio più grande della città. E lo slogan che ho scelto sintetizza bene credo tutto quello che ho detto: Avanti!


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Giovedi 7 Dicembre alle 17:43 da kairos
In Achille Variati costretto a rinviare la cessione frettolosa al fondo di Investire sgr di immobili di pregio accusa i contrari di "provincialismo". La replica di Francesco Rucco: "meglio provinciali e modesti, che incoscienti"

Giovedi 7 Dicembre alle 17:41 da kairos
In Achille Variati costretto a rinviare la cessione frettolosa al fondo di Investire sgr di immobili di pregio accusa i contrari di "provincialismo". La replica di Francesco Rucco: "meglio provinciali e modesti, che incoscienti"

Giovedi 7 Dicembre alle 17:33 da Kaiser
In Achille Variati costretto a rinviare la cessione frettolosa al fondo di Investire sgr di immobili di pregio accusa i contrari di "provincialismo". La replica di Francesco Rucco: "meglio provinciali e modesti, che incoscienti"
Gli altri siti del nostro network