Quotidiano | Categorie: Politica

Primarie di Vicenza: alle 17 ben 4.521 votanti, alle 13 erano 2.504. I dati bocciano i dubbi di Bulgarini sulle 6.000 firme raccolte da lui stesso, Dalla Rosa e Possamai: dubbi come via di fuga in caso di sconfitta?

Di Giovanni Coviello (Direttore responsabile) Domenica 3 Dicembre alle 17:35 | 0 commenti

Pubblicato alle 14.29, aggiornato, alle 17.35. Mentre riproponiamo agli indecisi il video con il confronto stile Le Iene tra i tre candidati alle primarie di Vicenza (Jacopo Bulgarini d'Elci, Otello Dalla Rosa e Giacomo Possamai) i primi dati ufficiali diffusi da Tommaso Ruggeri, presidente del Comitato dei Garanti, sono molto incoraggianti specie se raffrontati con le primarie del 2008 quando vinse con grande distacco su John Giuliari l'attuale sindaco, uscente dopo il secondo mandato, Achille Variati, che fu scelto dalla maggioranza dei votanti che allora furono circa 3.500.

Alle 13, infatti, e mentre le operazioni di voto si chiuderanno alle 20 erano già 2.504 gli aventi diritto al voto e alle 17 ben 4.521 (extracomunitari residenti e giovani tra i 16 e i 18 anni esclusi, quindi) con 620 votanti al seggio 1 alle 13 e 1.044 alle 17, 221 e poi 416 al 2, 339 e 639 al 3, 309 e 558 al 4, 328 e 572 al 5, 540 e quindi 1.024 al n. 6 e 147 in quello n. 7 dove alle 17 si erano presentati 268.

Un primo, doppio successo che fa pensare che possa essere toccata se non superata la soglia dei 5.000 votanti, quando le firme raccolte per presentare le candidature furono poco più di un mese fa circa 6.000, quantità su cui, però e stranamente, ci aveva espresso dubbi al ribasso Bulgarini martedì 5, quando abbiamo registrato l'ultimo confronto.

Preannuncio di... brogli come sul sondaggio del quotidiano locale che lo indicava ultimo?


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Giovedi 7 Dicembre alle 17:43 da kairos
In Achille Variati costretto a rinviare la cessione frettolosa al fondo di Investire sgr di immobili di pregio accusa i contrari di "provincialismo". La replica di Francesco Rucco: "meglio provinciali e modesti, che incoscienti"

Giovedi 7 Dicembre alle 17:41 da kairos
In Achille Variati costretto a rinviare la cessione frettolosa al fondo di Investire sgr di immobili di pregio accusa i contrari di "provincialismo". La replica di Francesco Rucco: "meglio provinciali e modesti, che incoscienti"

Giovedi 7 Dicembre alle 17:33 da Kaiser
In Achille Variati costretto a rinviare la cessione frettolosa al fondo di Investire sgr di immobili di pregio accusa i contrari di "provincialismo". La replica di Francesco Rucco: "meglio provinciali e modesti, che incoscienti"
Gli altri siti del nostro network